INTERVISTE DOPPIE ALLE DONNE DIVERGENTI

6 donne diverse ma con una grande passione in comune: Viaggiare!
Le abbiamo conosciute leggendo la loro biografia e i loro articoli estemporanei ma…
Chi sono? Dove sono? Cosa desiderano? Con “Interviste Doppie alle Donne Divergenti” le conosceremo meglio ed entreremo nelle loro vite. 6 Donne, in 3 interviste, per 3 giorni. Dal 27 al 29 Novembre, ogni sera, due di loro saranno on line sul sito http://www.laragazzaconlavaligia.info
Da Nord a Sud, da Donna a Donna, da Viaggiatrice a Viaggiatrice!

Continua a leggere

PROGETTO DONNE DIVERGENTI

-divergente/di·ver·gèn·te/: Che si svolge in una direzione diversa, per lo più in opposizione sempre più vistosa o accentuata rispetto a un’altra- Il progetto “Donne Divergenti” nasce dal desiderio di dar “voce” a donne che sono passate e presenti nella mia vita. In queste donne ho riconosciuto il dono del Pensiero Divergente, di essere “voci fuori […]

Continua a leggere

VIAGGIARE LONTANO CON UN BAMBINO: SI PUO’

(Scritto da Valeria C., per il progetto “Donne Divergenti”) «Ho sempre avuto paura quando Leonardo era piccolo, di qualunque cosa.
Sono da sempre stata una persona apprensiva, grazie a mia madre, ma dopo la nascita di mio figlio, 9 anni fa, la cosa si è accentuata a dismisura; paura per ogni cosa, angoscia per un colpo di tosse e via dicendo, man mano che cresceva.
Ma, da gran viaggiatrice, mi sono resa conto piano piano che non potevo metterlo sotto una campana di vetro chiamata casa, che dovevo dare anche a lui la possibilità di vedere il mondo, come era stata data a me alla sua età dai miei genitori.
Poco alla volta, anno dopo anno, prima in Italia e poi all’estero, ci si spingeva un pò più in là:..

Continua a leggere

IL MIO VIAGGIO IN THAILANDIA: ITINERARIO, CONSIGLI E CONSIDERAZIONI.

Viaggio itinerante in Thailandia. Numero persone: 3 donne. Periodo: Luglio 2019. Giorni: 15. Organizzazione viaggio: fai-da-me (no agenzia). Budget totale: 1650 circa a persona. INCLUSO: assicurazione viaggio, hotels in camere personali (non condivise), spostamenti (aereo internazionale, aereo interno, taxi, van e tuk tuk), tutte le escursioni. NON INCLUSO: cibo, bevande, spese personali.

Continua a leggere

10 COSE DA FARE IN VIAGGIO DA SOLI. PRIMA E DURANTE.

Vediamo come organizzare un viaggio da soli: La prima cosa da fare è scegliere il periodo e di conseguenza la meta, o viceversa. In alcuni periodi dell’anno sarà sconveniente viaggiare per alcune stati, quindi è importante evitare piogge monsoniche, temperature estreme, mare agitato e altre cose che potrebbero interferire sulla riuscita del viaggio e sulla vostra esperienza. Se è il vostro primo viaggio da soli non scegliete mete isolate, non avendo ancora abitudini consolidate potrebbe esser la scelta sbagliata e risentire immediatamente della solitudine; allo stesso modo non scegliete mete eccessivamente turistiche, potreste ritrovarvi in balia del caos e non sperimentare il sapore della scoperta. Ricordatevi che un viaggio non è solo ritmi incalzanti, monumenti da visitare, orari ferrati, spostamenti e stanchezza. Ricordatevi che dall’altra parte del mondo non vi conosce nessuno, quindi se volete ballare e cantare fatelo. Probabilmente quando siete a casa, nella vostra città, non lo fate mai, ma il viaggio è un modo per lasciarsi andare, per conoscere se stessi, superare i propri limiti e paure, vedere il mondo con occhi diversi e viverlo con entusiasmo…

Continua a leggere

BUEN CAMINO!

(Scritto da Irene P. per il progetto “Donne Divergenti) «Oggi se sono quella che sono lo devo ad un’esperienza che mi ha trasformata, vi parlo di qualcosa che mi è molto a cuore, un viaggio che mi ha segnato l’anima…Il Cammino di Santiago!
Chi mi conosce pensava che dopo un giorno sarei tornata indietro, io, “fighetta” sempre truccata e con il rossetto in borsa, non avrei potuto resistere un solo giorno in mezzo a quei boschi, a fare pipì dietro gli alberi! Ho riempito lo zaino e l’ho nascosto in valigia. Si, avete letto bene: HO NASCOSTO LO ZAINO IN VALIGIA! Perchè ho deciso di non dire nulla di questa mia avventura, perchè l’unica domanda che mi veniva fatta era: “Ma che si fa? Si cammina e basta? Ma io pensavo a quella conchiglia, pensavo a quella via battuta da milioni di persone e con milioni di storie da raccontare…

Continua a leggere